Organismo vigilanza D.Lgs 231/2001

 

DECRETO LEGISLATIVO N. 231/2001

Il Decreto Legislativo n. 231 dell’8 giugno 2001 recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’art. 11 della legge 29 settembre 2000 n. 300” ha adeguato la normativa italiana in materia di responsabilità delle persone giuridiche ed ha introdotto la responsabilità penale degli enti, che va ad aggiungersi a quella riconducibile alla persona fisica che ha materialmente posto in essere la condotta illecita.

Il principio della cosiddetta responsabilità amministrativa ha lo scopo di coinvolgere gli Enti nella sanzione dei reati, compiuti nell’interesse o vantaggio degli stessi; l’Ente, infatti, non è ritenuto responsabile se gli autori del reato hanno agito nell’interesse esclusivo proprio o di terzi. La responsabilità amministrativa è totalmente autonoma rispetto alla persona fisica che ha commesso il reato, infatti, ai sensi dell’art. 8 del Decreto, l’Ente potrà essere dichiarato responsabile anche se la persona fisica che ha commesso il reato non è imputabile ovvero non è stata individuata.

La Fondazione in ottemperanza dei requisiti di accreditamento per la gestione di Unità d'Offerta sociosanitarie ha adottato il Modello Organizzativo ex D. Lgs. n. 231 del 08 giugno 2001 "Responsabilità amministrativa delle società e degli enti".

SEGNALAZIONE DI EVENTUALI FATTI ILLECITI - WHISTLEBLOWING

L’art. 6 comma 2 bis, lett. A) D. lgs 231/01, introdotto dalla legge n. 179/2017, prevede la possibilità di “presentare, a tutela dell’integrità dell'ente, segnalazioni circostanziate di condotte illecite, rilevanti ai sensi del decreto 231 e fondate su elementi di fatto precisi e concordanti, o di violazioni del modello di organizzazione e gestione dell'ente, di cui siano venuti a conoscenza in ragione delle funzioni svolte.”
L’Organismo di Vigilanza della Fondazione raccoglie, valuta ed analizza per quanto di propria competenza le segnalazioni spontanee che siano trasmesse mediante:
1) consegna manuale della segnalazione formalizzata per iscritto all’Organismo di Vigilanza;
2) consegna segnalazione mediante posta cartacea trasmesso all’indirizzo di posta fisica:
Organismo di Vigilanza
Fondazione Ambrosetti Paravicini Onlus
via Paravicini, 16 - 23017 Morbegno (SO)
3) consegna della segnalazione mediante posta elettronica all’indirizzo: vigilanza@ambrosettiparavicini.it.

 

La Fondazione ha nominato Organismo di Vigilanza della Fondazione:

AVVOCATO ALBERTO GANDINI - Studio Legale in via Mazzini, 69 - 23100 SONDRIO