Codice Etico

La Fondazione è ente associato ad U.N.E.B.A. -  UNIONE NAZIONALE ISTITUZIONI E INIZIATIVE DI ASSISTENZA SOCIALE e ad A.R.L.E.A. ASSOCIAZIONE REGIONALE LOMBARDA ENTI ASSISTENZA.

La Fondazione ha adottato il proprio Codice Etico con delibera n. 31 del 17.12.2009 successivamente integrato e modificato a seguito dell’adozione del documento organizzativo e gestionale ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”

Il Codice Etico della Fondazione è il documento ufficiale che contiene la dichiarazione dei valori e l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità dell’ente nei confronti di tutta la popolazione.

Con questo documento la Fondazione chiede l’impegno per assicurare che le attività dell’ente vengano svolte, nell’osservanza della Legge con onestà, integrità, correttezza e buona fede, nel rispetto degli interessi legittimi dei clienti, dei dipendenti, dei collaboratori e dei partner contrattuali.

Tutti coloro che operano direttamente ed indirettamente, ad ogni livello, nel contesto delle attività dell’ente, sono tenuti al rigoroso rispetto dei principi contenuti nel Codice Etico.

A tal proposito il Consiglio di Amministrazione della Fondazione con delibera n. 74 del 29.12.2014 ha istituito un Comitato di Valutazione (C.d.V.) con funzioni di vigilanza e controllo sull’efficacia e sull’effettiva applicazione del Codice Etico di norma composto da:

  • Presidente;
  • Vice Presidente;
  • Consigliere più anziano.

Al Comitato di Valutazione spettano i seguenti compiti:

  • esprimere pareri in merito alla revisione delle più rilevanti politiche e procedure, al fine di garantire la coerenza con il Codice Etico;
  • provvedere alla redazione delle proposte di revisione periodica del Codice Etico che saranno approvate dal Consiglio di Amministrazione;
  • valutare il piano di diffusione del Codice Etico;
  • esaminare le segnalazioni di violazioni del Codice Etico;
  • monitorare le iniziative per la diffusione della conoscenza e della comprensione del Codice Etico.